Obiettivi del corso in breve

Nutrirsi Consapevolmente: Cibo, Corpo ed Emozioni

Per le Scuole Medie e Superiori

8 ORE suddivise in 6 INCONTRI DA 1 ORA + 1 DA 2 ORE CON CADENZA SETTIMANALE
in compresenza con insegnanti che hanno frequentato almeno una formazione di Livello 01

ll percorso mira a:

  • Sviluppare consapevolezza di noi stessi su come mangiamo
  • Riconoscere e vincere la fame nervosa
  • Sviluppare la presenza mentale a discapito del pilota automatico
  • Migliorare la gestione emotiva nella relazione con il cibo
  • Sviluppare consapevolezza e auto-accettazione del proprio corpo
  • Intervenire sulle generalizzazioni che provengono dai social media e le pubblicità

Linee di Intervento

Un percorso alimentare volto ad acquisire una maggiore consapevolezza del mondo della nutrizione. L’obiettivo è sviluppare una più sana e gioiosa relazione con il cibo e scoprire il motivo per cui a volte nel cibo troviamo non un nutrimento, bensì un rifugio.

Premessa

Oggi i disturbi alimentari costituiscono un fenomeno di incidenza sempre maggiore negli adolescenti ma anche nei bambini, i quali mostrano sempre più spesso disagi nell’area dell’alimentazione, del peso e della corporeità.

È fondamentale comprendere che il cibo va oltre la sua funzione nutrizionale e ha un impatto profondo sulla sfera emotiva e relazionale di una persona. L’atto alimentare infatti è un evento molto complesso e intrinsecamente legato alle nostre emozioni, relazioni e percezioni di noi stessi. È importante promuovere una maggiore consapevolezza e un approccio equilibrato all’alimentazione, affrontando le sfide legate all’immagine corporea e alle emozioni in modo sano e compassionevole.

Contenuti di massima

Offriamo un percorso completo che abbraccia la dimensione emotiva, il rapporto con il corpo, la critica dei media e la promozione di abitudini alimentari sane. L’intento è quello di accrescere nei ragazzi la consapevolezza e la sicurezza in sé stessi e di sviluppare la capacità di gestire in modo sano la loro relazione con il cibo e il proprio corpo. Il percorso diventa un elemento determinante nella prevenzione dei disordini alimentari e nella promozione del benessere, poiché:

  • Insegna ad assaporare pienamente il cibo, utilizzando tutti i sensi;
  • Aiuta a riconoscere e vincere la fame nervosa;
  • Sviluppa la presenza mentale a discapito del pilota automatico e delle abitudini disfunzionali
  • Migliora la gestione delle emozioni,
  • Aiuta a sviluppare consapevolezza e auto accettazione del proprio corpo,
  • Facilita attraverso la consapevolezza di sé, il potenziamento delle risorse personali
  • Interviene sulle generalizzazioni che provengono dai social media e le pubblicità.

Benefici per i ragazzi della scuola media e superiore

L’introduzione del “Mindful Eating” nelle scuole può portare a una serie di benefici per i ragazzi, che vanno ben oltre la sfera dell’alimentazione e influenzano positivamente il loro benessere mentale, fisico ed emotivo. Introdurre queste pratiche nelle scuole può essere un investimento prezioso per il futuro dei giovani. Ecco alcuni benefici:

  • Consapevolezza Alimentare: Il “Mindful Eating” insegna ai ragazzi a essere più consapevoli di ciò che mangiano, dei sapori, delle consistenze e delle sensazioni fisiche associate al cibo. Questa consapevolezza li aiuta a sviluppare una relazione più sana con il cibo e a evitare di mangiare in modo automatico.
  • Prevenzione Sovrappeso e Obesità: Attraverso la pratica della consapevolezza alimentare, i ragazzi possono imparare a riconoscere i segnali di fame e sazietà del loro corpo. Mangiare in modo consapevole li aiuta a evitare di mangiare in eccesso.
  • Gestione dello Stress: Il “Mindful Eating” include spesso pratiche di rilassamento e di gestione dello stress. Queste abilità possono aiutare i ragazzi a gestire le emozioni in modo più sano, evitando di ricorrere al cibo come unico mezzo di conforto.
  • Miglioramento della Concentrazione: Il mangiare in modo consapevole richiede di essere pienamente presenti nel momento presente. Questa abilità può essere applicata anche ad altre aree della vita, inclusa l’attenzione in classe e nello studio.
  • Gestione delle Emozioni: I ragazzi imparano a riconoscere e gestire le emozioni che possono influenzare il loro comportamento alimentare.
  • Autostima e Accettazione di Sé: Imparare a mangiare in modo consapevole può contribuire all’autostima e all’accettazione di sé. I ragazzi imparano a rispettare il proprio corpo e a sviluppare una relazione più positiva con esso.

Metodologia

La pratica di Mindfulness e la tecnica di apprendimento esperienziale coinvolge simultaneamente tutta la persona integrando il livello cognitivo (pensare), emotivo (sentire), corporeo (agire), permettendo ai partecipanti di sviluppare tutte le competenze. Gli studenti saranno guidati attraverso esperienze con il cibo; queste pratiche consentiranno loro di sperimentare direttamente la consapevolezza nell’atto di mangiare. All’inizio del percorso verrà fornita alla classe una lista di alimenti necessari da portare ad ogni incontro. Gli studenti sono incoraggiati a svolgere la pratica in classe con i propri insegnanti e autonomamente a casa fra un incontro e l’altro. L’attività individuale tra un incontro e l’altro è parte integrante del programma e lo potenzia. Ogni esperienza proposta rappresenta una tappa di un viaggio verso una maggiore consapevolezza di sé, nel rapporto con il cibo, il corpo e le emozioni.

Durata

8 ORE suddivise in 6 INCONTRI DA 1 ORA + 1 DA 2 ORE CON CADENZA SETTIMANALE in compresenza con insegnanti che hanno frequentato almeno una formazione di Livello 01

A chi è rivolto

Studenti di Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado

Per informazioni scrivi a info@scuoleconsapevoli.it

o chiama:  338 813 8596